Montare il para motore specifico di GIVI non è una operazione difficile ma abbastanza impegnativa.

Primo consiglio: se avete intenzione di montare il para-coppa GIVI, allora fate tutto il una volta sola o sarete costretti ad un “fai e disfa” davvero noioso.

GIVI produce un para-motore basso (TN 1144)  e uno alto (TNH 1144) che funge da para carene.

 

Il para-motore basso protegge (ovviamente) la parte bassa del motore e per essere montato occorre smontare collettori e marmitta. E’ un accessorio ben fatto e molto resistente.

Si ancora al telaio su 3 punti con 6 bulloni; nella parte frontale (dove dovrete montare delle placchette di metallo tra i collettori) nella parte bassa (dove si sostituisce un lungo bullone) e sulla parte posteriore si aggancia al telaio al centro della moto. Sul lato destro il para-motore si ancora a due bulloni posti proprio sotto i collettori, quindi dovete per forza smontare la marmitta!! una noia… ma o così o pomì.

Agi stessi due bulloni si aggancia il para-coppa, quindi se lo volete montare…. non fate come me e smontatela una volta sola la marmitta.

Volendo si può anche solo allentare i collettori e abbassare il corpo della marmitta sorreggendola con una corda… io ho fatto così, anche perché se siete soli è praticamente impossibile rimontare la marmitta. E’ una soluzione un po’ rudimentale ma funziona alla grande!

Se montate il para-carene, fatelo nello stesso momento o dovrete ri-smontare i bulloni frontali. Il montaggio potrebbe risultare davvero palloso! Io ho sfiorato la crisi isterica quando ho dovuto allentare i bulloni per la terza volta… i miei sono stati sicuramente errori dovuti all’inesperienza ma le istruzioni fornite da GIVI non aiutano affatto.

Anche la parte alta delle protezioni è davvero solido e offre un’ottima protezione alla moto anche dalle cadute su terreni scoscesi. Avere un para carene così alto permetterà alla moto (in caso di caduta)  di non arrivare a terra scaricando il peso direttamente sul manubrio ma piuttosto sulla protezione tubolare e quindi sul telaio.

I para-carena si agganciano molto saldamente al telaio della moto sulla parte centrale frontale (condividendo i bulloni con il para- motore), al telaio sotto al cupolino della moto e direttamente al para motore con i dei “noiosi” ganci.

Per montare  i telaietti laterali (sono davvero duri)  io mi sono aiutato con una pinza a pappagallo (proteggendo la vernice dei tubi con una pezza) perché vanno agganciati con delle “clip” a incastro davvero…davvero esasperanti. Mi raccomando usate tanta pazienza e facilitatevi il lavoro aspettando a serrare tutti i bulloni e lasciandovi un po di gioco!!!

Il risultato alla fine è davvero soddisfacente e la moto sembra ben protetta e pronta ad affrontare qualsiasi caduta!

vi serve:

  • Brugole,
  • chiavi inglesi,
  • pinza a pappagallo.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *