Itinerario

Da Firenze a Singapore

Da Firenze sempre verso Sud-Est, fino a dove c’è terra. Fino alla fine del mondo, Project-Finisterrae!

Italia

Partiremo da Firenze, da casa, puntando verso nord; Bologna, Venezia e infine Trieste… pronti a lasciare l’Italia.

Slovenia

Da Pirano verso nord per visitare il castello di Predjama e le grotte  di Postojna. Sempre a nord verso il Parco nazionale di Triglav sulle alpi per poi arrivare al lago di Bled. Inizieremo a riscendere per scoprire Lubiana.

Croazia

Da Zagabria scenderemo lungo la costa tirrenica; da Fiume a Zara poi Spalato e dubrovnik.

Bosnia Erzegovina

Solo una decina di chilometri passando per la cittadina di Neum e oltrepassare l’accesso al Mediterraneo di questo Paese.

Montenegro

Ancora a Sud lungo la costa montenegrina, visitando il Parco nazionale di Lovcen e l’isola di Sveti Stefan. Poi risaliremo verso Podgorica e il Parco nazionale Biogradska Gora per dirigerci in Serbia.

Serbia

Dalle alpi Dinariche, tra monasteri e minareti, aggireremo il Kosovo dirigendoci a sud verso le colline del vino del Timok e la Felix Romuliana, residenza dell’Imperatore Romano d’Oriente.

Bulgaria

Da Sofia verso sud per avventurarsi sulle montagne, scoprire il maestoso monastero di Rila e proseguire verso il massiccio del Pirin e la cittadina del vino Trace di Melinik.

Grecia

Visiteremo solo la parte orientale greca, da Tessaloniki alla penisola calcidica per poi lasciare l’Europa e sbarcare in Asia!

Turchia

Da Istambul scenderemo lungo la costa turca compiendo un “mezzo periplo” sul mar Egeo. Quindi; Troy , Izmir e le rovine di Efeso, Fethiye e la via Licia. Risaliremo poi verso Konia e i suo balli dervisci e la Cappadocia con i suoi “camini delle fate”. Infine raggiungeremo la costa nord sul Mar Nero e scopriremo i monti di Kackar ed il monastero di Sumela.

Georgia

Porteremo le due ruote sui monti Svaneti e sulle vette caucasiche di Kazbegi per poi scendere verso Tiblisi e la sua maestosa città vecchia.

Azerbaijan

Dai palezzi del Khan di Şəki ci immergeremo nel caucaso fino ad arrivare a Baku, città di contrasti, tra passato e futuro. Poi verso sud per arrivare in Persia.

 

Iran

Da Tabriz raggiungeremo i villaggi terrazzati di Masuleh e la Capitale, Tehran, poi inizierà la discesa verso sud.  Kashan, Esfahan, Yazd e le rovine achemenide di Persepoli. Poi verso est esploreremo il  deserto di Kalut e  raggiungeremo il Pakistan.

Pakistan

Saremo condizionati dalla scorta armata “obbligatoria” che ci accompagnerà per tutto il percorso, quindi da Taftan attraverseremo il Belucistan fino a Quetta e poi proseguiremo nel Punjab per Multan e poi Lahore al confine indiano.

India

Ci dirigeremo a sud verso il Rajasthan, visiteremo le città di; Jodhpur, Udaipur, Pushkar e Jaipur. Poi verso nord-est scopriremo la città moghul di Fatehpur Sikri e il maestoso Taj Mahal di Agra. Ancora a nord verso Delhi e poi, dopo il Nepal, ci avventureremo negli stati orientali alle pendici dell’Himalaya nelle terre dei té indiani più prelibati.

Nepal

Tappa obbligata per il mitico trekking sull’Annapurna! Secondo i nostri calcoli festeggeremo il nuovo anno a Kathmandu.

Myanmar

Dovremo affidarci ad una guida locale per visitare il Paese. Dalla antica capitale Mandalay con il suo ponte di teak più lungo del mondo , verso la maestosa valle di templi di Bagan. Proseguiremo verso l’incantato lago Inle e ci dirigeremo verso il confine thailandese, tappa obbligata per raggiungere il Laos.

Laos

Dal parco naturale di Nam Ha scenderemo nello Lan Xang dove visiteremo la storica città di Luang Prabang. Poi verso sud a Vang Vieng ed infine nella suggestiva capitale laotiana, Vientiane. proseguiremo verso est nella remota Area Nazionale Protetta di Nam Et/Phou Louey e potremo ammirare le grotte di Vieng Xai per poi giungere in Vietnam.

Vietnam

Percorreremo il Vietnam da nord verso sud. Dalla capitale Hanoi ci spingeremo sulla costa per trovare la baia di Halong, poi verso sud attraverso le città di; Hué, Hoi An, My Son, Nha Trang ed infine Ho Chi Minh City.

Cambogia

La Cambogia è la tappa fondamentale del nostro viaggio. Da Phnom Penh saliremo verso Kompong Thom per raggiungere Siem Reap, le rovine di Angkor e la scuola di Sambat dove realizzeremo il nostro progetto.

Thailandia

Torneremo in Thailandia per visitare la caotica Bangkok il Palazzo reale e i suoi templi di Ayuthaya per poi puntare verso sud. Dalla baia di Hua Hin a Prachuap Khiri Khan, Krabi e Kho lanta. Cercheremo di goderci le isole del sud prima di raggiungere la Malesia!

Malesia

Dopo la penisola di Penang visiteremo le piantagioni di té di Tanah Rata e raggiungeremo la moderna Kuala Lumpur. Un ultimo balzo verso sud ci condurrà nella “portoghese” Malacca e poi verso l’ultima tappa del nostro viaggio.

Singapore

Finisterrae, la fine del mondo! La futuristica Singapore sarà l’ultima meta del nostro viaggio. L’ultima?!