PATENTE INTERNAZIONALE

La patente internazionale

La patente italiana è sufficiente per guidare in tutti i Paesi dell’Unione Europea, negli altri Paesi europei (ad esclusione della Federazione Russa) e in diversi Paesi extra-europei come la vicina Svizzera, il Marocco, la Turchia e altri.

Per la maggior parte dei Paesi extra-europei è invece richiesto un permesso internazionale di guida, la Patente internazionale, appunto.

La lista Paese per Paese dove occorre la patente internazionale si può trovare sul sito

Viaggiare Sicuri (seleziona il paese destinazione e poi la voce “Mobilità”).

Le convenzioni internazionali in materia prevedono due distinti modelli di patente internazionale: il modello “Ginevra 1949” e il modello “Vienna 1968”.  Entrambi i permessi internazionali di guida sono attualmente ottenibili in Italia.

  • la patente internazionale “convenzione di Ginevra 1949” che ha validità di 1 anno nei seguenti paesi: Argentina, Australia, Cambogia, Canada, Cile, Cina, Cuba, Egitto, Giappone, Giordania, India, Laos, Malesia, Marocco, Nuova Zelanda, Perù, Singapore, Sri Lanka, USA (a discrezione dei singoli Stati), Sud Africa, Thailandia, Turchia e Venezuela;
  • il permesso di guida “convenzione di Vienna 1968” che ha 3 anni di validità nei paesi come Argentina, Australia, Cile, Bahamas, Bielorussia, Brasile, Ecuador, Filippine, Indonesia, Iran, Messico, Mongolia, Sud Africa, Thailandia, Uruguay, Venezuela.

Alcuni Paesi pretendono comunque il rilascio (a pagamento) di un permesso locale per guidare!

La normativa di riferimento è l’ Art. 137 codice della strada, e si può ottenere presso la Motorizzazione civile o presso le agenzie ACI.

Occorre:

  1. la domanda su modello patente internazionale TT746(compila la sezione “altre richieste”);
  2. la ricevuta di versamentodell’importo di € 10,20 sul c/c 9001  (intestato a Dipartimento Trasporti Terrestri- Diritti,bollettino prestampato negli uffici postali e negli uffici della motorizzazione – non è richiesta la specifica di alcuna causale)
  3. la ricevuta di versamentodell’importo di € 16,00 sul c/c 4028 (intestato a Dipartimento Trasporti Terrestri – Imposta di bollo, bollettino prestampato negli uffici postali e negli uffici della motorizzazione – non è richiesta la specifica di alcuna causale)
  4. unamarca da bollo da € 16,00
  5. due fototessere, (33X40 mm) di cui una autenticata(puoi richiedere personalmente l’autentica presso il Comune di residenza e deve avvenire su un foglio dedicato e non sulla foto stessa)
  6. fotocopiasia del fronte che del retro della patente di guida italiana in corso di validità.

 

Per il nostro viaggio sembra che dovrò dotarmi di entrambe le patenti internazionali!!!  Vedremo più avanti se sarà possibile affrontare il viaggio con solo una delle due!!!